Caratteristiche

SecondaPensione è il fondo pensione aperto che ti permette di costruire una pensione integrativa da affiancare a quella pubblica. Con SecondaPensione puoi scegliere la soluzione più adatta ai tuoi bisogni, attraverso il versamento periodico di contributi che stabilisci liberamente in ammontare e frequenza.

Un'architettura modulare e flessibile

  • Hai massima flessibilità nell’importo dei contributi da versare e nella periodicità dei versamenti.
  • Puoi ripartire la tua posizione fra più comparti, nel caso in cui le linee di gestione proposte non siano, singolarmente considerate, adeguate alle tue esigenze.
  • Puoi cambiare il comparto di investimento prescelto dopo un minimo di permanenza di un anno e senza costi aggiuntivi.
  • Puoi scegliere il programma di riallocazione del portafoglio (LifeCycle) per pianificare in modo automatico il passaggio della tua posizione individuale da comparti con profilo di rischio più elevato a comparti con profilo di rischio progressivamente più basso, in funzione del tempo mancante al pensionamento.

 

È un prodotto solido e affidabile

Amundi è il più grande asset manager in Europa per patrimonio gestito e tra i primi dieci¹ a livello globale. La filosofia di Amundi, basata su una grande esperienza di gestione di portafoglio per tutte le categorie di clienti, è la creazione di valore per tutta la durata dell’investimento.

Rispetta gli standard di efficienza

Aderisce alle linee guida definite da Mefop (società per lo sviluppo del mercato dei fondi pensione) per il rispetto delle norme di comportamento e degli standard di efficienza minimi che garantiscono l’ottimizzazione dei tempi di evasione delle richieste e la completezza dei dati informativi.

È economicamente vantaggioso

I costi di SecondaPensione sono competitivi e non sono previste penalizzazioni nei casi di uscita anticipata totale o parziale o di trasferimento della posizione individuale².

Ha una solida storia alle spalle

SecondaPensione è operativo dal 1999 e grazie ai risultati della gestione e ai servizi offerti, ha ottenuto dalla società di analisi indipendente Consultique un elevato rating³ per tutti i comparti.

1 Fonte: IPE “Top 400 Asset Managers” pubblicato nel giugno 2018, dati di AUM al 31 dicembre 2017. 2 Per maggiori dettagli sui costi che gravano. direttamente o indirettamente sull’aderente si prega di far riferimento alla scheda dei costi riportata nella nota informativa e disponibile sul sito internet www.secondapensione.it.  3 Aggiornamento rating al 7/10/2017: 5 stelle per tutti i comparti eccetto SP Garantita con 4 stelle. Il rating Consultique espresso con un numero di stelle (da 1 a 5) classifica i Fondi Pensione Aperti aventi le stesse caratteristiche di gestione finanziaria, tenendo conto dell’impatto dei costi (ISC), dei risultati (misurati dalla performance) e da una terza variabile rappresentata da elementi di carattere qualitativo attraverso l’utilizzo di una media ponderata. Elementi chiave per l’attribuzione di un rating sono l’esistenza del Fondo e dei relativi dati da almeno tre anni, nonché la sua possibilità di inserimento in una delle categorie elaborate da Assogestioni, caratterizzate da politiche omogenee di investimento.

Il programma Lifecycle

Nella vita le prospettive cambiano con il passare degli anni e non è diverso per gli investimenti e per la costruzione della propria pensione complementare. I più giovani, per i quali la pensione è una realtà lontana nel tempo, avranno una preferenza per investimenti più dinamici e più redditizi a fronte di un livello di rischio leggermente più elevato. Al contrario chi è più prossimo all’età della pensione può essere più orientato a consolidare il valore del patrimonio accumulato, sostenendo minori rischi.

Per questo Amundi propone il programma LifeCycle che, utilizzando 4 dei 5 comparti in cui il fondo è articolato, consente un ribilanciamento automatico dell’investimento nel tempo, passando gradualmente dalla componente più dinamica a quella più prudente.

LifeCycle: adeguamento progressivo del portafoglio all’approssimarsi della pensione

Per tutti coloro che aderiscono al programma è possibile l’attivazione dell’opzione Switch Salvadanaio che consente di proteggere e consolidare quanto guadagnato in periodi di forte rialzo dei mercati, attraverso il trasferimento automatico dal comparto SecondaPensione Espansione al comparto SecondaPensione Prudente della overperformance del semestre solare di riferimento rispetto all’indicatore FOI – Indice dei prezzi al consumo.

I costi e le commissioni 

I costi di SecondaPensione sono tra i più contenuti sul mercato, e non è prevista nessuna commissione in caso di uscita o trasferimento.

Consultique¹, che assegna il rating ai fondi pensione aperti valutandone costi, performance e servizi rispetto alla classe di appartenenza, ha attribuito a SecondaPensione un rating elevato.

 

Commissione di iscrizione una-tantum:

Nessuna

Costo amministrativo annuo:

15,00 euro

Commissione di gestione annua

(prelevata direttamente dal patrimonio

complessivo netto di ogni comparto):

0,60%: SecondaPensione Prudente
0,65%: SecondaPensione Bilanciata
0,70%: SecondaPensione Sviluppo
0,80%: SecondaPensione Espansione
0,70%: SecondaPensione Garantito

Costi di switch:

Nessun costo è previsto per lo spostamento tra i comparti di gestione, sia nella “Modalità Fai da Te” che nel “Programma Lifecycle”, sia dalla “Modalità Fai da Te” al “Programma Lifecycle” e viceversa.

Commissione di trasferimento:

Nessuna

Commissione di riscatto:

Nessuna

Commissione di anticipazione:

Nessuna

1 Consultique è una società di consulenza finanziaria che assegna un rating ai Fondi Pensione Aperti sulla base di variabili qualitative e quantitative tipiche dei Fondi Pensione Aperti con una classificazione da 1 a 5 stelle. Il rating 5 stelle indica che il fondo valutato è tra i meno costosi e ha buone performance rispetto alla classe di appartenenza.
Per informazioni: www.consultique.com

 

L'onerosità di SecondaPensione

Per consentirti di comprendere l’onerosità dei comparti, nel grafico seguente l’ISC di ciascun comparto di SecondaPensione è confrontato con l’ISC medio dei comparti della medesima categoria offerti dalle altre forme pensionistiche complementari. I valori degli ISC medi di settore sono rilevati dalla COVIP con riferimento alla fine di ciascun anno solare.

L’onerosità di SecondaPensione è evidenziata con un punto; i trattini indicano i valori medi, rispettivamente, dei fondi pensione negoziali (FPN), dei fondi pensione aperti (FPA) e dei piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP). Il grafico indica l’ISC minimo e massimo dei comparti dei FPN, dei FPA e dei PIP complessivamente considerati e appartenenti alla stessa categoria di investimento.
Il confronto prende a riferimento i valori di ISC riferiti a un periodo di permanenza nella forma pensionistica di 10 anni.

 

L'indicatore sintetico dei costi (ISC)

Il grafico seguente illustra l’ISC (indicatore sintetico dei costi) di ciascun comparto di SecondaPensione confrontandolo con l’ISC medio dei comparti della medesima categoria offerti dalle altre forme pensionistiche complementari (fondi pensione negoziali, fondi pensioni aperti e piani individuali pensionistici).

I valori degli ISC medi di settore sono rilevati dalla COVIP con riferimento alla fine di ciascun anno solare e il confronto prende a riferimento i valori di ISC riferiti a un periodo di permanenza nella forma pensionistica di 10 anni.

Il confronto dei costi di SecondaPensione con le altre forme pensionistiche

Fonte: Amundi SGR, Covip. ISC = indicatore sintetico dei costi; FPN = fondo pensione negoziale; FPA = fondo pensione aperto; PIP = piano individuale pensionistico di tipo assicurativo.
 

La copertura assicurativa

SecondaPensione offre la possibilità di attivare volontariamente le coperture assicurative accessorie durante l'attività lavorativa e, al raggiungimento dei requisiti pensionistici, di scegliere tra diverse tipologie di rendita.

E’ possibile assicurare un capitale pari a 75.000 euro oppure 150.000 euro a copertura dei seguenti eventi:

  • caso morte
  • caso invalidità permanente
  • caso morte e invalidità permanente

 

I vantaggi

Costi Competitivi

Perché le coperture sono stipulate per l’intera collettività degli iscritti al fondo e tramite bando di gara

Deducibilità fiscale

Il premio rientra nel plafond previsto per i versamenti al fondo pensione (5.164,56 euro l’anno)

La durata delle garanzie è annuale.

Nel caso di attivazione durante l’anno, sarà richiesto un rateo del premio annuale, corrispondente ai giorni di effettiva copertura. 
La sottoscrizione della copertura assicurativa accessoria può essere effettuata in sede di adesione tramite compilazione dell’apposita sezione del modulo di adesione, oppure in un secondo momento, utilizzando il Modulo coperture accessorie.

Il pagamento del premio deve essere eseguito alle coordinate bancarie ed entro la scadenza che il fondo comunicherà direttamente all’aderente con lettera dedicata.

Vai alla documentazione legale del fondo

Al momento del pensionamento si può scegliere di: 

 Beneficiare di una rendita pensionistica calcolata sull’intero capitale accumulato

Richiedere la liquidazione di una somma pari al massimo del 50% del capitale accumulato e beneficiare di una rendita per la somma rimanente.

 

É possibile scegliere tra diverse modalità di erogazione della rendita vitalizia:

  • immediata, annua, rivalutabile sulla testa degli assicurati definiti in contratto che siano inseriti in assicurazione su indicazione del contraente; 
  • rivalutabile, di minore importo pagabile in modo certo per i primi 5 o 10 anni dall'adesione;
  • rivalutabile, di minore importo, reversibile totalmente o parzialmente a favore del sopravvivente designato; 
  • annua, posticipata con rivalutazione annua delle prestazioni e raddoppio in caso di non autosufficienza incorsa durante il periodo di erogazione della stessa; 
  • annua, posticipata con rivalutazione annuale delle prestazioni e restituzione in caso di morte della differenza, se positiva, tra il “premio di controassicurazione” rivalutato fino alla ricorrenza annuale del contratto che precede la data della morte e il prodotto tra la rata della “rendita assicurata” rivalutata all’ultima ricorrenza del contratto che precede la data della morte con il numero di rate effettivamente corrisposte.

 

Per saperne di più leggi il regolamento del fondo